10-consigli-piscina-bimbi
Fausto

Fausto

4 consigli sulla sicurezza del tuo bimbo in piscina (fino a 6 anni)

Andare in piscina con tuo figlio è una bellissima esperienza che cementa ancor più il vostro rapporto.

Spesso l’ansia prende il sopravvento sia a te sia al novello nuotatore, specie se si tratta delle prime volete che andate insieme oppure delle prime lezioni di nuoto che lui affronta.

Ricorda però che tu sei e rimani per lui un punto di riferimento, un porto sicuro. Per questo non puoi mostrare in agitazione, ma, al contrario, devi essere per lui fonte di calma e tranquillità. 

Ecco quindi 10 consigli su come andare in piscina in sicurezza insieme il tuo bambino (fino a 6 anni).

1) Quando devi iniziare ad andare in piscina con tuo figlio?

Le mamme possono andare in piscina quando hanno recuperato un buon stato di forma post parto ed hanno accertato la cicatrizzazione delle ferite. Considera un tempo minimo di 6-7 settimane, per evitare di contrarre eventuali infezioni. Questo periodo tende ad allungarsi in caso di parto cesareo. Per quanto riguarda il tuo bambino, può andare a nuotare anche prima, ma è consigliabile attendere almeno 4 settimane dalla nascita. In questo caso può andare in acqua con il papà o comunque con un adulto di fiducia che lo sorregga e che presti attenzione alla sua sicurezza.

2) Quale temperatura dell'acqua è migliore?

Evita a tuo figlio gli sbalzi termici per impedire che si ammali.

Per questo non puoi portarlo in una piscina qualsiasi, ma è meglio che ti informi prima sulla disponibilità di una vasca appositamente pensata per accogliere neonati e piccoli in genere.

Solitamente la temperatura ideale dell’acqua si attesta da 30 a 36°C.

In caso contrario puoi mettere una piccola muta al pargolo in modo che possa resistere a temperature leggermente inferiori: pensa quanto può essere figo con la muta!!!

3) Cosa portare per il bambino?

Quando andate in piscina con vostro figlio, preparate il momento e non improvvisate.

Già da casa dovete prevedere alcune cose utili da portare con voi:

  • un biberon caldo
  • un asciugamano ben assorbente in tessuto morbido
  • un piccolo accappatoio (oppure un altro asciugamano)
  • pannolini
  • talco per asciugare bene la pelle
  • qualcosa da mangiare (se già consuma omogeneizzati o piccoli spuntini)
  • dei giochi da acqua per il bambino in modo che possa tranquillizzarsi quando lo vedi agitato.

4) Come tenerlo in acqua? Qual è la giusta posizione?

Lascia un commento

condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Leggi articolo precedente:
colori sicuri per il tuo bambino
Come usare dei colori sicuri per il tuo bimbo

Colorare, disegnare, dipingere, scarabocchiare fogli, sporcarsi le mani: il tuo bimbo ama pazzamente cimentarsi nell'uso di matite, tempere e pastelli. ...

Chiudi