sicurezza dei bambini con i coltelli
Davide

Davide

Coltelli, forbici, ed oggetti taglienti. Impariamo ad usare gli strumenti giusti.

Nell’immaginario di ogni genitore, quando il proprio bambino inizia a maneggiare oggetti taglienti come forbici o coltelli, viene rappresentato come un vichingo impacciato che brandisce per la prima volta un’ascia bipenne da 50 kg.

Fortunatamente, non è così.

A patto che si adottino gli opportuni atteggiamenti e si usino gli strumenti adatti per poter insegnare ai nostri figli a maneggiare oggetti taglienti che faranno parte dell’uso quotidiano di tutta la vita.

Certamente coltelli e forbici sono oggetti pericolosi se usati impropriamente, tuttavia sono anche degli strumenti che il nostro bimbo userà spesso ed è quindi importantissimo educarli al loro utilizzo.

L’uso dei coltelli e delle forbici, il metodo Montessori.

Secondo uno dei metodi più diffusi per educare il bambino all’utilizzo di questi strumenti, il metodo Montessoriano, il piccolo dovrà sperimentare con utensili reali non appena avrà opportunamente acquisito la piena motricità di braccia e mani.

La parte che spetta a noi genitori sta nel saper insegnare ai nostri bimbi come utilizzare, ad esempio, un coltello per tagliare un frutto, e nel saper capire il “momento” in cui questo possa essere fatto.

Cioè se il bambino manifesta la reale volontà di eseguire quella azione. Volontà che lo porterà quindi a concentrarsi e ad eseguirla correttamente.

Senza entrare in una disquisizione teorica sui metodi educativi, il mio sentimento di genitore è quello di evitare di iniziare da subito con oggetti particolarmente taglienti.

Ok, ma…in concreto? Come evitiamo che il nostro bimbo si tagli?

Il primo consiglio è quello di sempre, in questi casi.

Mai, mai, mai, lasciare il nostro bimbo o la nostra bimba senza supervisione.

Cerchi coltelli arrotondati e sicuri per il tuo bimbo?
Eccoti servito:

Utensili da cucina per bambini

il secondo consiglio è quello di utilizzare utensili appositamente studiati per essere usati dai bimbi:

  • coltelli con punta arrotondata
  • coltelli e forbici con impugnatura antiscivolo
  • utensili da cucina con “salvadita”
  • forbici con impugnatura adatta alle mani dei bimbi
  • coltelli in plastica e plastilina per esercitarsi

Con questi utensili sarà un piacere poter cucinare insieme ai nostri figli, attività che sarà anche estremamente educativa in generale e potrà aiutarli a sviluppare un sano e corretto rapporto con il cibo.

Chiaramente si deve iniziare tagliando alimenti morbidi (o anche pongo e plastilina) come banane o zucchine cotte, in modo da prendere dimestichezza prima di passare ad alimenti più duri. Facciamo inoltre attenzione che l’utensile utilizzato sia abbastanza affilato. Paradossalmente infatti risulta più pericoloso un coltello non affilato, poichè si tende a spingere di più ed a perdere il controllo più facilmente. L’importante è che il coltello abbia comunque una punta arrotondata. Inoltre possiamo usare anche altri attrezzi da cucina per allenare la manualità dei nostri piccoli, come ad esempio dei pelapatate, oppure dei tagliaverdure con impugnatura lontana dalla lama. Un ultimo consiglio: Oltre ad acquisire dimestichezza con oggetti taglienti, è bene insegnare fin da subito l’importanza di svolgere ogni attività con cura. Imparare ad esempio a pulire gli utensili e sistemarli dopo l’impiego o, nel caso del cibo, l’importanza di non sprecarlo. Buona cucina!

Vuoi delle idee su forbici sicure per i tuoi bimbi?
Eccoti servito:

Lascia un commento

condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Leggi articolo precedente:
sonno tranquillo per bambino senza soffocamento
Come evitare che il tuo bimbo soffochi mentre dorme

Nei primi 3-6 mesi di vita il tuo bimbo dovrebbe dormire in media tra le 12 e 16 ore, compresi...

Chiudi