Tiralatte elettrico o manuale: come e quando usarli

Quando non puoi allattare al seno il tiralatte diventa il tuo migliore alleato. Infatti il tiralatte è lo strumento che ti aiuta nei casi in cui il bambino non riesce a mangiare in maniera soddisfacente o quando, per qualunque motivo, si ha l’impossibilità di nutrirlo naturalmente.

In questo articolo parleremo dei casi in cui utilizzare il tiralatte è il modo migliore per garantire nel tempo i nutrienti essenziali che solo la mamma può dare al suo bambino.

Come usare il tiralatte?

Se pensi che il tiralatte sia un marchingegno misterioso o un dispositivo medico complesso, non preoccuparti, voglio subito rassicurarti perché in realtà il suo funzionamento è semplicissimo e sono abbastanza facili da montare.

Il tiralatte emula la suzione del bambino in modo quasi naturale. Il bambino medio succhia da 50 a 90 volte al minuto e rallenta una volta che il latte viene rilasciato.

tiralatte manuale

Il tiralatte elettrico riproduce questo ciclo di aspirazione e rilascio producendo una trazione al secondo che facilita la discesa del latte.

Quando il latte materno viene estratto, grazie alla gravità passa attraverso un tubicino e gocciola all’interno del contenitore che di solito costituisce la base del biberon.

I tiralatte sono dotati di coppe per il seno, solitamente fatte di plastica morbida a forma di imbuto, che vengono posizionate sopra il capezzolo e l’areola. Il capezzolo viene tirato delicatamente nel tunnel della flangia per il rilascio del latte.

Per il corretto funzionamento assicurati che la misura della coppa sia corretta.

Tiralatte: quando usarlo?

Anche se non esiste una risposta uguale per tutte le mamme, quando si tratta di raccomandazioni sull’estrazione del latte dal seno è meglio pianificare in anticipo in modo di avere un’ampia scorta disponibile per quando si ritornerà al lavoro o per quando, ad esempio, dovremo lasciare il bambino per alcune ore con i nonni.

Nei primi giorni di vita del bambino potresti iniziare a far fuoriuscire il latte premendo delicatamente il capezzolo e massaggiando il seno. E’ stato infatti dimostrato che la combinazione di massaggi al seno e l’estrazione manuale stimola la produzione di latte rispetto alla sola estrazione manuale. Una volta che noti un aumento della quantità di latte estratto a mano, puoi iniziare a utilizzare il tiralatte.

Di solito i primi tentativi di pompaggio producono poco latte ma non bisogna scoraggiarsi. Proprio come l’allattamento naturale al seno, estrarre il latte è un’abilità che migliora con la pratica.

Come si conserva il latte materno?

Bene! Finalmente sei riuscita ad estrarre una buona quantità di latte da poter riutilizzare per le prossime poppate, ma come devi conservarlo? Quali sono le accortezze da seguire?

L’aspetto più importante quando si desidera conservare il latte materno è la scelta del contenitore in cui conservarlo, questo deve essere:

  • accuratamente pulito
  • adatto a mantenere inalterato il colore, il gusto, le proprietà organolettiche
  • essere ermetico per evitare il contatto con l’aria

Il latte materno può essere conservato in due tipi di contenitori:

  • quelli di plastica ideati appositamente per latte e/o pappe
  • contenitori di vetro

Qualsiasi sia il tipo di contenitore che deciderai di utilizzare è bene annotare sempre la data di estrazione.

Quante ore possiamo conservare il latte materno?

Il latte appena estratto o pompato può essere conservato a temperatura ambiente (25° o inferiore) per un massimo di 4 ore e in frigorifero per un massimo di 4 giorni. Se decidi di conservarlo nel congelatore ti consigliamo di non superare i 6 mesi.

Tiralatte elettrico o manuale?

I tiralatte manuali sono più economici dei modelli elettrici, silenziosi e maneggevoli sono comodi per le estrazioni occasionali ma possono diventare una vera scocciatura se usati frequentemente, poiché devi pompare continuamente a mano la maniglia per creare il vuoto.

I tiralatte elettrici invece sono più facili e comodi da usare, poiché il motore fa l’estrazione per te.

Quali sono le differenze tra tiralatte elettrico singolo o a doppia pompa?

Come appena accennato nel precedente paragrafo, il tiralatte elettrico singolo è l’ideale per le estrazioni occasionali.

Il doppio tiralatte invece preleva il latte da entrambi i seni contemporaneamente ed è indicato per estrarre regolarmente, sia per motivi medici che pratici (ad esempio perché durante la mattinata sei al lavoro).

Oltre a dimezzare il tempo impiegato per l’estrazione, il tiralatte con doppia pompa eroga in media il 18% di latte in più rispetto all’estrazione singola. Questo lo rende un’ottima scelta per le mamme impegnate e il latte che si ottiene con una doppia estrazione ha anche un contenuto di grassi e calorie più elevato.

Un ottimo tiralatte elettrico a doppia pompa che mi sento di consigliarti è questo:

Tiralatte Elettrico,Bellababy Tiralatte con Touchscreen Sensibile, Modalità Multiple e Livelli di Aspirazione, Portatile, Vieni con flangia da 24mm
  • Display ad alta definizione e touch sensibile -- lo schermo HD può mostrare chiaramente le modalità e i livelli di aspirazione durante il pompaggio. E puoi regolare facilmente la potenza di aspirazione grazie al tocco sensibile
  • Altre opzioni per modalità e livelli di aspirazione -- 4 modalità e 9 livelli di aspirazione possono soddisfare le esigenze di più mamme e semplificare la regolazione della potenza di aspirazione
  • Pompare il latte in modo più efficiente -- Il tiralatte doppio con una macchina principale potente può aiutarti ad esprimere più latte in tempi più brevi
  • Ricaricabile e conveniente -- la batteria agli ioni di litio di grande capacità integrata consente di pompare facilmente ed è l'ideale per i tuoi viaggi
  • Sacchetti per la conservazione del latte -- Nella confezione sono presenti 10 sacchetti per la conservazione del latte e 2 adattatori dei sacchetti per la conservazione del latte. Aiuteranno ad esprimere il latte direttamente nei sacchetti di conservazione del latte

Prodotto validissimo, con diverse funzioni e facile da pulire. Non ha niente di meno dei tiralatte più famosi e costosi. In 10 minuti estrae circa 200 ml di latte senza fatica.
Dotato di un meccanismo di aspirazione regolabile con 4 modalità e 9 livelli da regolare in base alle tue esigenze. Ci sono 4 modalità e 9 livelli e puoi scegliere in base alle tue esigenze.
Se sei interessata ai modelli di tiralatte con doppia pompa e vuoi valutarne l’acquisto [dai uno sguardo qui]

Le migliori marche di tiralatte

Dopo aver visto le tipologie e gli usi del tiralatte passiamo a vedere i migliori marchi.
Quanto è importante il marchio nella scelta del tiralatte?
Il brand risulta molto importante e ti assicura un prodotto di qualità. Acquistando un tiralatte dal marchio sconosciuto rischi di sprecare i tuoi soldi. Il rischio non è solo relativo alla qualità del prodotto ma anche al suo effettivo funzionamento. Infatti fattori come l’ergonomia e la capacità estrattiva sono determinanti. Quindi, per evitare possibili problemi sarebbe meglio puntare su aziende affidabili e professionali.
Quali sono i migliori marchi in commercio?
Quelli che noi abbiamo selezionato sono proprio i migliori marchi di questo settore. Ti basterà cliccare sul brand preferito e verrai reindirizzata alla relativa pagina Amazon dove sono presenti tutte le caratteristiche.

Tiralatte manuale: i modelli più comodi da utilizzare

Tiralatte elettrico: i modelli più comodi da utilizzare

No products found.