trucchi sicuri per il tuo bambino
Davide

Davide

Come truccare il tuo bimbo in modo sicuro

Chi l’ha detto che truccarsi è un’attività esclusivamente da adulti?

Negli ultimi decenni sono sempre di più le occasioni in cui i bambini utilizzano il make up: Carnevale, Halloween, compleanni e feste.

É un fenomeno in costante crescita, che però richiede una particolare attenzione nei confronti dei prodotti utilizzati, che non devono in alcun modo arrecare danni alla pelle dei più piccoli.

Insomma, i trucchi per i bambini necessitano di una sicurezza ben maggiore di quella che riponi per la ricerca dei trucchi per te che sei adulto.

Una piccola selezione di trucchi sicuri per il tuo bimbo

La scelta dei trucchi anallergici

Purtroppo in commercio sono presenti numerosi prodotti ed è piuttosto complicato orientarsi verso una scelta sana e sicura.

Se vuoi essere certo di aver optato per un trucco che metta il meno possibile a rischio la pelle della tua piccola, è necessario assicurarsi che si tratti un prodotto certificato, testato e che sia espressamente indicato per essere utilizzato sulla pelle o sulle unghie (nel caso degli smalti) dei bambini.

L’ FDA (Food and Drug Administration), agenzia statunitense che opera per il dipartimento di tutela della salute, ha individuato diversi prodotti di importazione responsabili di diverse patologie dermatologiche nei bambini. Molti marchi, infatti, inseriscono all’interno dei loro trucchi elementi che sono vietati perché considerati nocivi per la salute della pelle dei più piccoli e non solo. Per questo motivo ti consigliamo di orientare la tua scelta verso prodotti 100% naturali

Per poterlo fare è opportuno controllare attentamente la composizione del make up prima di acquistarlo, assicurandoti che i coloranti siano di origine vegetale o alimentare e che siano stati testati per verificare che non procurino allergie ai bambini.

Generalmente i prodotti più utilizzati e più sicuri sono a base d’acqua. Tuttavia, ti consigliamo anche i bastoncini colorati spesso impiegati per fare maschere di carnevale o di Halloween.

Ma come faccio a capire se un trucco per bambini è di origine naturale?

Sebbene spesso sui trucchi da gioco per bambine sia inserita la scritta ‘anallergici‘, questo non basta per decretare la bontà del prodotto e il suo essere di origine naturale.

Perciò, per evitare di cadere in errore, assicurati che all’interno del prodotto che stai prendendo in esame non siano presenti:

  • sostanze derivanti dalla lavorazione del petrolio, ad esempio paraffina liquida, petrolati, olii minerali ed altri ancora.
  • occhio ai siliconi. Ormai è cosa risaputa che i siliconi presenti nella maggior parte dei prodotti cosmetici sono dannosi per la pelle, causando secchezza e irritazioni di diverso genere.
  • PEG, anche in questo caso si tratta di elementi derivanti dalla lavorazione del petrolio e sono altamente dannosi per la cute, perché provocano alterazioni ed irritazioni che richiedono spesso l’intervento del dermatologo.
  • le profumazioni a base d’alcool. Da qualche anno sulla maggior parte delle confezioni di prodotti per la cura della pelle dei bambini (crema, latte detergente, pomata, shampoo e sapone) è indicata la concentrazione di profumi e di alcool, pari allo 0%. Questo perché, fino a qualche tempo fa, l’alcool contenuto nei profumi era la principale causa di dermatiti, arrossamenti e allergie della cute dei neonati e dei bambini fino a 3 anni.

Come scegliere i trucchi sicuri per bambini

Quindi ti troverai a dover scegliere i prodotti cosmetici migliori per la pelle di tua figlia opta per trucchi atossici, biologici e anallergici. Per essere sicura di non sbagliare, eccoti alcune semplici regole da seguire:

  1. scegliere prodotti che contengono olii e cere vegetali, che siano dermatologicamente testati;
  2. scegliere colori in pasta e matite con la punta doppia di diverse tonalità;
  3. scegliere trucchi con l’indicazione ‘bio’ per bambini;
  4. scegliere una polvere minerale colorata, che unita ad una crema biologica e all’amido di riso è il perfetto emblema del trucco fai da te;
  5. munirsi di uno struccante bifasico bio per pelli delicate, per poter rimuovere il make up a fine giornata.

Scegliere un trucco atossico e biologico è fondamentale per divertirsi senza procurare danni alla pelle, tuttavia aver trovato un prodotto sano non deve spingerti a credere che possa essere utilizzato con troppa frequenza.

Inoltre, se la bambina o il bambino soffre, già di suo, di dermatiti atopiche o qualche altro tipo di disturbo dermatologico, è opportuno evitare di utilizzare questi prodotti e applicare solo creme e detergenti indicati dal pediatra.

Ecco una selezione di trucchi davvero sicuri per il tuo bimbo:

Trucchi sconosciuti alle feste di compleanno

Non è facile proteggerlo da tutto, soprattutto quando vede i loro coetanei divertirsi svolgendo un’attività che per tuo figlio potrebbe essere pericolosa. Nel caso del trucco, avere una pelle troppo sensibile oppure soggetta a reazioni allergiche rappresenta il primo grande ostacolo.

Ma come si fa a spiegare al proprio figlio, che partecipa ad una festa di compleanno, che non può farsi truccare la faccia da tigre o del colore che vuole?

I bambini guardano sempre il risultato finale e la felicità degli altri è sempre qualcosa a cui ambire, perciò anche se c’è il rischio di allergie o irritazioni alla pelle, a loro non importa.

In tal caso, il consiglio che ti diamo è di chiedere informazioni sui prodotti che l’animatrice/truccatrice utilizza. Ti anticipiamo già che, nella maggior parte dei casi, si limiteranno a dirti che sono trucchi ad acqua, anallergici senza riuscire a fornirti nessuna altra informazione specifica, anche perché sulla confezione del prodotto quasi sempre non c’è scritto nulla sulla composizione.

Quindi, che fare? impedire a tuo figlio/figlia di partecipare al divertimento o fare finta di nulla in nome della sua felicità?

La scelta da prendere non è per nulla semplice, soprattutto quando hai qualche dubbio o quando pensi che la pelle del tuo piccolo sia troppo delicata per poter essere ricoperta di un prodotto di cui non si sa quasi nulla. In questo caso però la cosa migliore è chiedere all’animatrice/truccatrice di utilizzare colori tenui (no al nero, al rosso e al blu che contengono più allergeni) e di evitare di colorare tutta la faccia: un paio di cuoricini su una guancia o dei fiorellini sono sufficienti a rendere il/la tuo/a piccolo/a super felice ed è il giusto compromesso per evitare irritazioni o allergie, senza eliminare il divertimento.

Se invece, i trucchi utilizzati proprio non ti ispirano fiducia, puoi sempre provare a fare un piccolo test, facendo un disegno molto piccolo sul palmo della mano o sul viso e aspettando 30 minuti per verificare che non ci siano reazioni allergiche. Se tutto è andato per il verso giusto, puoi chiedere alla truccatrice di procedere con altri disegnini.

Al termine dell’evento non dimenticare mai di struccare il visino del tuo piccolo. Se non hai a disposizione un prodotto specifico e adatto alla pelle del bambino, un po’ di acqua e sapone dovrebbero essere sufficienti ad eliminare ogni traccia del make up. É importante ricordarsi di non strofinare mai eccessivamente la pelle anche perché, se i trucchi sono realmente a base d’acqua, andranno via con estrema facilità.

Sommario
Data
Titolo
Come truccare il tuo bimbo in modo sicuro
Valutazione
41star1star1star1stargray

Lascia un commento

condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Leggi articolo precedente:
occhiali sole sicuri per bambini
I bambini hanno davvero bisogno di occhiali da sole?

Secondo la maggior parte degli oculisti e dei ricercatori, la risposta è "sì". Ho trovato online un articolo del The...

Chiudi