Davide

Davide

L’Epifania la sicurezza non si porta via.

Tabella dei Contenuti

La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte….


In quanti abbiamo sentito, da piccoli, questa filastrocca sulla Befana? Ora che il Natale ed il Capodanno sono archiviati, per i nostri bimbi rimane la festa “che tutte le feste si porta via”, l’Epifania.

Tralasciando il fatto che mi ha sempre inquietato il fatto di pensare ad una mezza strega che si aggira in casa di notte per appendere una calza, è l’ultima occasione di festa per i nostri bambini, per ricevere regali e dolci ed archiviare il tutto fino a Carnevale.

Ma cosa significa la Festa della Befana per i nostri bimbi?

Di solito si regalano cioccolatini e dolciumi vari, anche se non pochi negli ultimi anni sono soliti fare un ultimo piccolo regalo. Sicuramente, può essere un modo soft per responsabilizzarli su come si sono comportati fino a quel momento.

Non è sbagliato, in effetti, lasciare qualche pezzo di carbone se proprio non si sono comportati come mamma e papà vorrebbero. Carbone di zucchero, si intende, ma è comunque un segnale che non è andato proprio tutto nel verso giusto. Se invece hanno fatto i bravi, largo (si fa per dire) a giocattoli e dolciumi, sempre con le dovute precauzioni.

Per quanto riguarda i giocattoli, ovviamente ci si può sbizzarrire, facendo tuttavia attenzione ad acquistare giocattoli sicuri e provvisti del marchio C E.

Leggi anche il nostro articolo sull’acquisto sicuro di giocattoli

Se invece parliamo di dolci, è molto importante fare attenzione a non esagerare e mantenere (ed anzi aumentare) il livello di igiene orale dei nostri bimbi. L’eccesso di cibi e bevande zuccherate può causare infatti numerosi problemi come carie, mal di pancia e aumento di peso.

Innanzi tutto, la continua assunzione di cibi grassi e zuccherati affatica il fegato, gonfia lo stomaco e rende la digestione difficile.

Purtroppo il “colpo di grazia” della Befana arriva proprio a ridosso della ripresa della scuola, per cui i nostri bambini potrebbero tornare sui banchi non al massimo della forma fisica, con strascichi fino a fine Gennaio, dato che i dolci della calza vengono poi consumati nei giorni successivi alla Befana. Per cui, attenzione alle quantità ed ad un giusto equilibrio, per quanto il periodo lo consenta, tra cibi sani e meno sani.

Zucchero, croce e delizia…

E’ chiaro a tutti che lo zucchero è uno dei principali “nemici” dei nostri denti, in special modo dei più piccoli, anche se parliamo di denti da latte. In riferimento al carbone zuccherato, si parla di vere e propri blocchi di zucchero.

E’ bene quindi lavare i denti dopo ogni pasto senza lasciar passare troppo tempo.

In questo periodo si è spesso fuori per pranzi e cene da parenti o amici, tuttavia è molto semplice dotarsi di un piccolo kit con spazzolino e dentifricio da viaggio, in modo da potersi lavare i denti anche fuori da casa, senza dover aspettare il rientro (personalmente sono stato ad un pranzo di Natale durato 5 ore, non è stato facile…)

Vedi anche il nostro video sulla corretta igiene orale

Come evitare quindi fastidiose carie e mal di denti?

Innanzi tutto, puntando su una calza un po’ diversa dal solito. Difficile totalmente diversa, nel caso dei bambini…ma oltre a caramelle e cioccolato ( preferibilmente fondente ) si possono utilizzare anche alimenti più sani come frutta di stagione, frutta secca, chips di banana o al cocco, ecc…

Poi, come sempre, va usato il buon senso e la morigeratezza nel consumo di dolci e zuccheri vari, senza ovviamente sconfinare nel proibizionismo.

E per i genitori, una bella calza piena di tisane detox e magari un utilissimo abbonamento in palestra!

Lascia un commento

condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
More in 1-3 Anni, 3-6 Anni, 6-12 anni, Casa, Età
sicurezza-bicicletta-bambini
Sicurezza in bicicletta per il tuo bimbo. Tutti i consigli che vuoi.

Un ottimo aiuto in casa per noi genitori protettivi.

Close